ZAMPEXTRA / Radici

Inaugurazione 16 dicembre 2015 dalle ore 19,00

Pietro Puccio_radici 02Pietro Puccio_radici 06Pietro Puccio_radici 03La ricerca dell’inizio, dei primordi; il riportare la traccia delle mani sulla nuda roccia all’oggi. Riattestare la presenza umana come fondamentale punto di ripartenza. Le RADICI, da cui prende il nome il progetto di Pietro Puccio, sono fondamenta, diramazione  da sé, intreccio con l’altro, stratificazione nel tempo. L’insieme delle opere, differenti nel soggetto, nelle dimensioni e nella tecnica utilizzata, costituisce l’installazione. Il rimando a elementi naturali è continuo: fossili, flora, cellule mitocondriali, visi antichi come falesie, mani intrecciate. L’assenza quasi totale del colore, la forte impronta al disegno e le superfici usate, quasi sempre provenienti da scarti, testimoniano la volontà d’eliminazione della sovrastruttura, una volontà  di andare al dunque delle cose, alla radice.

Per visite: mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 15,00 alle 18,00

Per visite su appuntamento tel. 0362 826 922

Sonorizzazione di Sebastiano de Gennaro

 

Moreno Luca

CEO, poeta, creativo, cantautore, performer, transformer. Ama dinosauri, robot, fantascienza '60 e oltre, classici del '900, cose da nerd.

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *